Project Description

Giulia Sbrignadello

Sono Giulia Sbrignadello storica dell’arte specializzata in arte contemporanea.
Da diversi anni realizzo, come Arteperarte, laboratori didattici e visite guidate per famiglie, scuole e privati in collaborazione con il Comune di Padova.
Uno dei laboratori “Picasso contro il BULLISMO” (patrocinato dalla Fondazione Antimafia Antonino Caponnetto) insegna ai ragazzi a fronteggiare le ingiustizie quotidiane coltivando il loro senso civico.
I grandi artisti infatti, erano i primi ad essere derisi perché “diversi”, ma con coraggio sono riusciti a trasmettere lo stesso la loro genialità. Allo stesso modo i giovani dovrebbero imparare ad esprimere i propri pensieri liberi da pregiudizi e paure affermando la loro individualità e alimentando quella scintilla di “unicità” che potrebbe un giorno cambiare il mondo.

Ho organizzato laboratori d’arte con i giovani dell’ENS (Ente Nazionale Sordi), esperienza che mi ha ispirata a crearne di specifici per far conoscere il mondo della disabilità ai bambini, realtà che meriterebbe un’inclusione maggiore nelle istituzioni scolastiche e non solo.

Lavoro inoltre come consulente per la distribuzione di una linea di gioielli di design presso Museum Shops e Concept Stores a livello internazionale.

Sono sempre stata una sportiva, appassionata di Arti Marziali e ho conseguito titoli internazionali di Kick Boxing e K1. Attualmente sono agonista di Tiro Dinamico e presidente di una SSD dove pratichiamo funzionale, recupero posturale e preparazione atletica per diversi sport, incentivando le persone a coltivare stili di vita sani ed equilibrati.

Credo che i giovani d’oggi abbiano bisogno di obiettivi validi e concreti come quelli culturali e sportivi.
Da atleta agonista infatti, so bene che valori come rispetto, umiltà e lealtà che si imparano mettendosi alla prova negli sport diventano poi preziosi alleati per affrontare le difficoltà della vita.

Mi candido al fianco di Francesca Gislon perché vedo in lei una passione sincera nei confronti dei bisogni dei cittadini e voglio credere nel cambiamento che Padova merita, per questo mi impegno anch’io a fare la mia parte.

I miei propositi:

* Valorizzare il patrimonio della nostra città perché è una meta turistica ancora troppo sottovalutata per i tesori che custodisce, ampliando la conoscenza dell’arte e della cultura già dalle scuole attraverso laboratori e visite guidate mirate, avvalendoci delle preziose risorse locali (come le numerose associazioni culturali di cui la città è ricca). Migliorandone la comunicazione, sfruttando le nuove tecnologie e mettendo a disposizione più spazi per attività educative.

* Creare aiuti concreti per combattere il bullismo, la discriminazione e la violenza sia fisica che psicologica presenti nelle strade come a scuola o in famiglia incrementando i punti d’ascolto per le vittime delle violenze non solo in città ma anche all’interno delle nostre scuole per i ragazzi.

* Affrontare il problema della sicurezza nelle strade anche dal punto di vista di chi ci difende (Polizia Locale, Guardie Giurate…) che meritano una preparazione adeguata e mezzi sufficienti per compiere il proprio lavoro. Fornirli inoltre di una tutela giuridica specifica, darebbe loro una maggiore serenità lavorativa dal momento che anche alle loro spalle c’è una famiglia da mantenere.

* Insegnare già a scuola a relazionarsi col mondo delle disabilità come fosse la normalità, rispettandone la diversità e scoprendone il contributo educativo che hanno da offrire come esempi di vita nella lotta alle difficoltà. Organizzare quindi corsi e laboratori con operatori specializzati per avvicinare i ragazzi a queste realtà e migliorarne l’inclusione.

* Promuovere lo sport e il benessere fornendo strutture adeguate e incrementando le convenzioni per agevolare le famiglie e i Corpi del Servizio Nazionale e locale.

CV Giulia Sbrignadello

Casellario giudiziale Giulia Sbrignadello